Tutte le news

Quanto costerebbe l'energia se potessimo usare solo quella dei nostri muscoli?

kWh
post-image

7 giugno 2024 316 parole

Uno dei grandi problemi dell’energia è che… non si vede. Ne usiamo tutti e tutti ne usiamo molta, ogni giorno, senza rendercene conto. Siamo immersi in un mare di energia e ne disponiamo come più ci aggrada.
Immaginiamo di dover far andare i dispositivi come tv, lavatrice, lavastoviglie, ecc. non con l’energia elettrica che arriva in casa prodotta da qualche parte, ma prodotta… da noi stessi [l’idea è di Richard Buckminster Fuller (1895-1983)]. Quanta energia può produrre un essere umano in otto ore di lavoro?
Una persona su una cyclette collegata a una dinamo può produrre per tempi brevi fino a 600 W (in casi rari anche qualcosina in più), ma se deve farlo per otto ore la potenza massima sviluppata si attesta mediamente sui 50-80 watt: possiamo accendere continuativamente qualche lampadina. Approssimiamo prudenzialmente a 50 watt la potenza espressa da pedalatori poco allenati, «schiavi energetici», come li chiama Fuller. Di quanti schiavi avremmo bisogno nella nostra casa per accendere la tv, ascoltare la radio, accendere una luce; e quanti per spostarsi in auto, prendere un treno o un aereo?

Una TV consuma circa 100 watt: per vedere un film o una partita di calcio, avremmo bisogno di 2 persone che pedalino per un’ora e mezza. Una lavatrice mediamente consuma 750 watt e, in funzione del programma di lavaggio, avremmo 15 persone a pedalare per 2 o anche 3 ore. Un treno ad alta velocità, un “Frecciarossa”, alla velocità massima sviluppa una potenza di 9,8 MW: servono 196.000 «pedalatori» per un’ora di viaggio (es. Milano-Bologna).

Ma allora quanto dovrebbe costare il biglietto ferroviario su questa tratta? Un “Frecciarossa” ha una capienza di 570 posti. Il che significa 343 «schiavi energetici» a testa. Volendo retribuirli 10 euro l’ora (lo schiavismo è stato debellato da tempo), il biglietto della tratta Milano-Bologna, costerebbe 3.430 euro anziché 30. I 3.400 che risparmiamo sono offerti dai combustibili fossili. Niente male, no?