Quanto impatta un volo aereo?

post-image

29 agosto 2022 168 parole

Si sa che il volo aereo è uno dei comportamenti individuali più impattanti sull’ambiente, anche considerando esclusivamente il carburante bruciato nei motori: un aereo civile consuma migliaia di kilogrammi di kerosene in una manciata di secondi, in fase di decollo.

Per avere un dato indicativo abbiamo preso in considerazione il Boeing 737-800, uno dei velivoli più diffusi ed efficienti per il traffico passeggeri. Su una tratta di circa 1.000 km (come può essere Milano-Londra oppure Torino-Berlino…) il costo energetico del carburante necessario per passeggero (a pieno carico) è di 254 kWh.
A questo valore occorre aggiungere i costi energetici indiretti dovuti alla realizzazione e manutenzione dell’aeroplano, delle strutture aereoportuali e dei servizi accessori (rifornimento, movimentazione bagagli e passeggeri, etc.). In attesa di quantificare anche questi costi energetici in modo più preciso e tenendo conto del fatto che la media di carico di passeggeri di un vettore come Ryanair è dell’86%, è ragionevole assumere che il “costo energetico” di un viaggio simile sia intorno a 300 kWh per passeggero.